Il 1 gennaio 2019 partirà l’obbligo della fatturazione elettronica.

Il Gestionale V5 permetterà di creare, inviare, gestire, ricevere e conservare 10 anni le fatture elettroniche.

Una volta creata la fattura con il Gestionale V5 basterà un clic per avercela nel proprio account online dedicato pronta ad essere inviata in formato elettronico tramite il partner abilitato DIGITALINVOICE.

Codice Destinatario fatture elettroniche

E’ un codice alfanumerico usato dalla Agenzia delle Entrate per consegnare le Fatture Elettroniche. Lo si ottiene richiedendolo all’Agenzia delle Entrate oppure all’intermediario che ti fornisce il servizio di fatturazione elettronica. Se si inserisce Il Codice Destinatario all’interno del proprio cassetto fiscale nel sito dell’Agenzia delle Entrate, quest’ultima consegnerà a quel indirizzo tutte le fatture elettroniche destinate alla tua P.IVA. 

Il "Codice Destinatario" non è da confondere con il "Codice Univoco" utilizzato con le Pubbliche Amministrazioni, in quanto il "Codice Univoco" identificava la singola P.A. mentre il "Codice Destinatario" è solo un canale di transito per le fatture elettroniche quindi sarà la normalità che più imprese avranno lo stesso "Codice  Destinatario" se si affidano allo stesso intermediario (software house, consulente ecc) la discriminante sarà sempre e solo la P.IVA/codice fiscale del destinatario/cliente/committente. Il sistema è automatizzato e pertanto è impossibile che le fatture convoglino in una partita IVA diversa.

PEC

E’ l’alternativa al "Codice Destinatario" per ricevere le fatture elettroniche

Funzionamento operativo della fattura elettronica

Fornitore crea con supporti informatici la propria fattura elettronica, questa può contenere o meno l’indicazione del codice destinatario o PEC del Cliente, tramite la piattaforma di cui nel frattempo si sara dotato invia la fattura elettronica.

La fattura elettronica arriva allo Sdi (Agenzia dell’Entrate), il quale prende come riferimento la P.IVA/codice fiscale del destinatario/cliente/committente verifica se nel cassetto fiscale di quest’ultimo è indicato un Codice Destinatario o una PEC al quale inoltrare la fattura elettronica, in mancanza l’Agenzia dell’Entrate prende la PEC indicata da ciascuna impresa nel Registro delle Imprese.

Per maggiori informazioni lasciaci il tuo contatto e ti richiamiamo noi.

Contatto
  1. (obbligatorio)
  2. (email obbligatoria)
  3. (obbligatorio)